COPROB-Italia Zuccheri, Luigi Maccaferri nuovo Presidente. Daniele Ravaglia entra in CdA

Si rinnova il Consiglio di amministrazione con un avvicendamento al vertice. Il nuovo presidente è Luigi Maccaferri, bieticoltore e membro del CdA da 12 anni. In CdA entra Daniele Ravaglia con delega allo sviluppo d’impresa. 

Importante novità nel mondo bieticolo-saccarifero, dopo 24 anni ininterrotti, Claudio Gallerani lascia la presidenza di Coprob-Italia Zuccheri. A prendere la guida è Luigi Maccaferri, storico membro del Consiglio di amministrazione.

“Sono onorato di rappresentare Coprob e desidero ringraziare il Consiglio di amministrazione per avermi dato fiducia. Soprattutto voglio ringraziare tutti i soci, vera forza della cooperativa”esordisce il neopresidente, attivo in prima persona nella coltivazione delle barbabietole da zucchero nell’azienda che conduce con la sorella a Crevalcore.

A rinnovare il Consiglio d’Amministrazione, anche l’ingresso di Domenico Calderoni, presidente della cooperativa Agrisol e di Daniele Ravaglia, già direttore generale di Emil Banca e oggi vicepresidente di Confcooperative Terre d’Emilia, che avrà delega all’istruttoria dei progetti strategici e alla sostenibilità finanziaria.

“L’esperienza in ambito agricolo di Calderoni sarà fondamentale e avere Ravaglia in squadra è una vera garanzia – afferma Maccaferri – la sua visione d’impresa, l’esperienza aziendale e la sua conoscenza dell’ambito finanziario ci saranno di grande aiuto nelle sfide che abbiamo davanti”.

“Grazie alla lungimiranza di Gallerani oggi ereditiamo una grande realtà d’impresa, l’unica rimasta nel nostro Paese a produrre zucchero 100% italiano, valorizzando le produzioni dei bieticoltori italiani. Da fare rimane tanto: continuare nella valorizzazione del prodotto Italia Zuccheri, tracciato dal campo alla tavola, consolidare l’efficienza degli zuccherifici e riducendo i consumi e i costi. Soprattutto occorre consolidare la base sociale della cooperativa”spiega il Presidente, facendo riferimento alle ben 3.992 aziende agricole socie di Coprob, presenti in cinque regioni italiane (Emilia-Romagna, Marche, Veneto, Lombardia, Friuli Venezia-Giulia), per un bacino bieticolo di 29mila ettari.

Alla vicepresidenza di Coprob Italia Zuccheri rimangono Piero Cavrini e Giovanni Tamburini.

Leggi il comunicato stampa completo

Condividi l'articolo:

Articoli correlati

COPROB tutela la biodiversità

L’INNOVAZIONE NELLA BIETOLA: ALLA RADICE DEL BIO

BILANCIO POSITIVO PER GLI INCONTRI PRIMAVERILI DEI CLUB DELLA BIETOLA